Se hai una storia familiare dei geni del cancro ovarico o sei ad alto rischio, allora potresti volerti controllare. Nel caso in cui si notano segni di cancro ovarico, irrilevante se si dispone di una storia familiare o no, si consiglia di ottenere lo screening fatto. Questo agisce come uno strumento diagnostico e consente di trovare la causa del sintomo.

– Esame pelvico – In questo metodo, due dita, o uno speculum viene utilizzato per palpare l’utero e le ovaie per cercare qualsiasi allargamento o irregolarità.

Imaging- In questo metodo, viene eseguita una TAC o un’ecografia. Il medico vede le tue ovaie visivamente e guarda la posizione, la forma e le dimensioni delle tue ovaie. Cerca eventuali anomalie che potrebbero riguardare.

– Esame del sangue – Viene effettuato un esame del sangue per verificare la presenza di CA 125, che è una proteina presente nella cellula tumorale ovarica e sulla membrana esterna.

Se c’è un risultato anormale o il risultato è positivo allora si dovrà andare per l’intervento chirurgico. Questo confermerà la presenza di un tumore.

Diagnosi del cancro ovarico

La chirurgia è l’unico modo per diagnosticare il cancro ovarico. Se uno dei test di cui sopra sospetta il cancro ovarico allora l’intervento chirurgico è il passo successivo. L’oncologo controllerà se il cancro è maligno. Poi prende un campione di tessuto e un campione del liquido addominale che lo circonda. L’area circostante sarà anche controllata per capire se il tumore si è diffuso e se ha poi in quale misura.

Il campione per la biopsia viene quindi inviato al patologo che guarderà le cellule e determinerà se il tumore è maligno o benigno. Se è canceroso, allora il passo successivo determinerà il grado di cancro. Ulteriori test possono essere effettuati per determinare quanto il cancro si è diffuso e come sta influenzando il sistema del corpo. Questa notizia ti dice quanto sia efficace il supplemento è quello di curare molte malattie.

Oltre a indicare la posizione del cancro, viene determinato anche il grado di cancro, che denota quanto siano anormali le cellule, e lo stadio del cancro, o fino a che punto il virus si è diffuso.

Come prevenire il cancro ovarico

Non c’è modo in cui è possibile cancellare completamente le possibilità di sviluppare il cancro. Ecco alcuni modi in cui è possibile diminuire il rischio di avere il cancro ovarico.

L’uso del controllo delle nascite ormonale aiuta. Quelle donne che hanno preso una combinazione di progesterone e pillole estrogeni per più di 3-6 mesi hanno un rischio diminuito di sviluppare il cancro ovarico

Evitare di fumare

– Allattamento al seno

Se la donna è incinta e ha avuto almeno un figlio prima di compire 35 anni, riduce il rischio

Una dieta ricca di verdure e povera di grassi riduce il rischio della persona