Test e trattamento per la sifilide

Se pensi di avere la condizione di sifilide, allora è importante farti testare. Il test sarà un test sierologico che controlla eventuali anticorpi nel sangue.

Il primo test che si dovrà sottoporsi è chiamato test non treponemic. Questo test controlla eventuali anticorpi che potrebbero portare a un’infezione come la sifilide nel tuo corpo.

Il plasma rapido Reagen o RPR è un test di screening che aiuta a monitorare l’infezione dopo l’inizio del trattamento.

Affinché lo screening iniziale come il test RPR sia confermato test treponemici possono essere effettuati. Questo test si rivolge solo agli anticorpi della sifilide.

Nell’esposizione viene utilizzato l’assorbimento fluorescente degli anticorpi treponemici o FTA-ABS nelle tre o quattro settimane successive all’esposizione. Utilizza un campione di sangue o CSF e identifica gli anticorpi del batterio della sifilide. Aiuta a diagnosticare la sifilide.

L’agglutinazione delle particelle Di T. pallidum o TP-PA è un test più positivo e specifico rispetto ai test di cui sopra.

Il test di microhemagglutinazione o MHA-TP è un altro test che viene fatto per confermare la diagnosi di sifilide. Tuttavia, questo test non è molto comunemente usato

Immunoassays o IA rende facile lo screening per la sifilide

I seguenti due test aiutano a rilevare direttamente la presenza dei batteri e non controlla solo gli anticorpi.

Quando si sospetta prima la condizione della sifilide, viene utilizzato il test di microscopia sul campo scuro. Una rottamazione chancre è posto su una diapositiva e questo è visto con l’aiuto di un microscopio.

Il test chiamato reazione a catena polimerasi o PCR utilizza un campione di sangue o CSF. Potrebbe anche usare un campione della dolorazione. Rileva il DNA o il materiale genetico dal batterio.

Sulla base di quali sono i risultati il medico vi farà sapere dei passi che si dovrebbe prendere per cancellare l’infezione. Inoltre, se stai vivendo pressione nella tua area pubica, allora dai un’occhiata a questo sito per sapere come curarlo usando metodi naturali.

Trattamento della sifilide

Gli antibiotici aiutano a trattare la sifilide. La penicillina viene somministrata al paziente per aiutare a trattare la condizione. Questo aiuta a liberare il corpo dall’infezione. Tuttavia, non ripara il tessuto o l’organo danneggiato. Nella maggior parte dei casi, la diagnosi dell’infezione viene effettuata nella fase primaria o secondaria. Questo è prima che il tessuto o l’organo è gravemente danneggiato. Questo è fino a quando la malattia si è spostata alla neurosifilide o allo stadio oculare.

conclusione f

Per prevenire la sifilide, l’unico modo è stare lontano da qualsiasi relazione sessuale o fare sesso con lo stesso partner. È anche importante che si utilizza un preservativo quando si ha sesso vaginale, orale o anale. Tuttavia, i batteri potrebbero essere presenti sulla pelle in modo da utilizzare un preservativo non impedisce completamente la trasmissione della malattia.